sabato 10 maggio 2014

Udite, Udite! Racconto interattivo del Bardo su "The Incipit"!

Salve a tutti! Recentemente il nostro Bardo sta scrivendo una storia interattiva simile a quelle che propone normalmente sul Bardo Doloroso, che viene pubblicata sul sito di The Incipit. Dategli un'occhiata, sia che siate lettori che scrittori. Lo troverete interessantissimo, non foss'altro perché il sito è fatto davvero molto bene e merita una visita. Troverete moltissime storie da giocare, divise per generi. Ogni storia è composta da 10 capitoli molto brevi (5 minuti il tempo di lettura) alla fine dei quali trovate una scelta multipla simile a quelle che trovate qui da noi. I racconti finiscono dopo dieci capitoli, ragion per cui non dovete preoccuparvi che si protraggano troppo a lungo.

Il racconto del Bardo, intitolato DOMINARION, lo trovate qui! Votate e divertitevi!


Grazie a chiunque voglia iscriversi e votare. Ogni voto è estremamente utile al nostro Bardo, nell'economia del sito, perciò non trattenetevi! A presto!


4 commenti:

  1. Appena letto, è geniale! E pure il sito lo è, grazie per il suggerimento. Ma quella Tentatrice... succube, sexy, difficoltà a comprendere la riluttanza dell'oggetto delle sue attenzioni... non sarà per caso parente di una certa Rowena? O sono tutte così?

    RispondiElimina
  2. Ahahaha! No, in effetti sono "parenti"! ^^ Mi sono ispirato a Rowena, ma l'ho fatta molto più oca! XD Sono contento che ti sia piaciuto! ^^

    RispondiElimina
  3. Ottima idea, scrivere anche per quel sito e soprattutto storia molto divertente, in linea con il tuo stile. Anche i nomi dei protagonisti mi fanno ridere:)
    Il personaggio che mi piace di più è Walters, mi ricorda tanto un certo Archibald...
    H.G.

    RispondiElimina

Leali sudditi!
I commenti alla bacheca Reale sono assolutamente liberi, ma il Re ha ordinato espressamente che, qualora il o gli imbecilli di turno dovessero affiggere commenti inutili o lesivi dell'onore della corona, essi verranno immantinente rimossi insieme alla a testa del o degli autori, che in ogni caso non sentiranno molto la mancanza di un organo che non hanno mai utilizzato.

Con velenosa franchezza,

Archibald Lecter, segretario particolare del Re