sabato 23 novembre 2013

Il Bardo Doloroso presenta: The Day of the Doctor! Giornata Speciale per il Cinquantenario di Doctor Who.

The 5th Doctor by Kilwillae

Udite, udite!

Come preannunciato ai quattro venti nei giorni addietro, oggi, 23 Novembre 2013 (nel calendario dell'Altrove) ricorre il Cinquantesimo Anniversario della nascita di un eroe che viaggia tra i mondi per portare speranza e salvezza. Qui da noi passa di rado, come si può notare dalla generale situazione in cui viviamo tutti, ma ciò nondimeno è innegabile che il Dottore ci abbia onorati della sua presenza, di tanto in tanto. 
Il Dottore chi? Chiederete voi. Dottore e basta, risponderebbe lui.

Oggi il Bardo Doloroso indosserà il suo abito migliore. Un abito del colore del TARDIS, la nave del Dottore. Per l'occasione il Bardo e Clara hanno recuperato e messo in prosa alcune cronache e dicerie sulla venuta del Dottore nel nostro mondo, cosicché possiate goderne anche voi. I pezzi saranno impreziositi dai bellissimi capolavori di Michele Pala e Kiley Johnson (a.k.a. Kilwillae), rispettivamente il disegnatore e la colorista del logo ufficiale di questo blog, che si sono ispirati a Doctor Who per regalare un tocco artistico a queste pagine.
Ringraziamo anche Raffaele D'Angelo, per aver ritoccato il logo in modo da renderlo più adatto a questa giornata!

Alla fine delle storie troverete le musiche dei Chameleon Circuit, una band inglese che compone canzoni ispirate alle avventure del Dottore tra le stelle e nel vortice del tempo. A voi la scelta se usarle come titoli di coda o come accompagnamento per la lettura.

E ora andate e leggete, cari sudditi. Il Bardo e i suoi collaboratori sperano che le loro creazioni sappiano divertirvi come loro si sono divertiti nel realizzarle.

YOWZAH!

Archibald Lecter, Segretario Particolare del Re


Don't Blink!

2 commenti:

  1. Bravissimi tutti, ottimo lavoro e sinergia esemplare!
    Helvetia Grey

    RispondiElimina

Leali sudditi!
I commenti alla bacheca Reale sono assolutamente liberi, ma il Re ha ordinato espressamente che, qualora il o gli imbecilli di turno dovessero affiggere commenti inutili o lesivi dell'onore della corona, essi verranno immantinente rimossi insieme alla a testa del o degli autori, che in ogni caso non sentiranno molto la mancanza di un organo che non hanno mai utilizzato.

Con velenosa franchezza,

Archibald Lecter, segretario particolare del Re